mercoledì 20 novembre 2013

Tutto Da Rifare: tributo ai Fluxus

Mag-Music, in collaborazione con V4V Records, ha realizzato l'omaggio ad una delle band seminali della scena musicale italiana, i torinesi Fluxus.

“I loro dischi sono stati capaci di sbriciolare letteralmente l’annoso luogo comune per il quale il rock, nella sua accezione più cruda, proterva e urticante, fosse quanto di più remoto e incompatibile con l’idea di canzone così come la si concepisce in Italia. Persino laddove viene corredata da una didascalia tanto sdrucciolevole come quella che la qualifica “d’autore”. Elio Bussolino (Rockerilla)

Il tribute album si intitola "Tutto Da Rifare", ed è disponibile comodamente in free-download. Partecipano al progetto: Majakovich , Nervature , Titor, Avvolte, Marnero, Evilfish, Niente Altro Che Macerie, Gli Altri, Mrozinski, Dogzilla, Chambers, Miriam Mellerin, Mastice, Heisenberg. Qui si trova una bella recensione di questo album: http://www.impattosonoro.it/2013/11/05/recensioni/tutto-da-rifare-un-omaggio-ai-fluxus/

per scaricare: free-download
La cover dei Titor:



I Fluxus, si formano a Torino nel 1992. Il nome prende spunto da quello dell'omonimo gruppo neodadaista degli anni 60. La musica della band (mix tra noise, hardcore e heavy metal) è corredata da testi rabbiosi e cinici che descrivono una visione della società moderna pessimista, rigorosamente in Italiano, vero punto di forza della band. Caratteristica dei Fluxus è sempre stato l’utilizzo di più strumenti elettrici fin dal primo lavoro. Tre chitarre elettriche alle quali si aggiungeranno dal secondo disco in poi altri due bassi elettrici. La line up dei Fluxus è cambiata negli anni ruotando intorno alle figure di Franz Goria, Luca Pastore, Roberto Rabellino e Adriano Cresto che lascerà la band nel 1998 prima di Pura Lana Vergine dopo aver comunque contribuito alla stesura di molti brani e al lavoro grafico di copertina.
Nel 1994 pubblicano il primo album autoprodotto, dal titolo "Vita in un pacifico nuovo mondo" (NO WAY!/Sony). In questo album troviamo Franz Goria alla voce, Adriano  Cresto e Simone Cinotto (ex Nerorgasmo) alle chitarre, Luca Pastore al basso e Roberto Rabellino alle pelli. L'album ha un suono spesso e cupo.
Nel 1995 entrano nel gruppo Tax Farano e Marco Mathieu, già membri dei Negazione, poi usciti dal gruppo. Nel 1996 viene pubblicato l'album "Non esistere", prodotto artisticamente da Iain Burgess (Tar, Steve Albini,…) negli studi della West Link di Pisa di Ovi (Alessandro) Sportelli e Alessandro Paulucci, e pubblicato da Free Db's con distribuzione Self. Segue la scia del precedente e risulta essere ancora più pesante e cinico. In questo album si registra per la prima volta la caratteristica che li renderà famosi nell'underground italiano: il muro di suono, ottenuto grazie all'eccezionale utilizzo di tre chitarre e due bassi in sincronia.
Il successivo album, "Pura lana vergine", esce nel 1998 in allegato al giornale il manifesto ed è prodotto dalla stessa band con Ale Sportelli. Il terzo album vede fuoriuscita dal gruppo di Marco, Tax e Adriano, con il rientro di Simone Cinotto (non presente nel secondo) e il nuovo ingresso di Marcello Marcelli al basso e Massimiliano Bellarosa alla chitarra (ex COV e ora Fratelli Sberlicchio).
Nel gennaio 2002 pubblicano un album omonimo, ossia "Fluxus" (FuriousParty/Self), album che si avvale della collaborazione del trombettista Roy Paci e di Mauro "Teho" Teardo, ex componente dei Meathead e degli Here e inoltre alla chitarra come guest di Tax Farano, ex membro del gruppo e de Gli Angeli. La drastica scelta di "normalizzare" la formazione a quattro elementi, fa sì che il disco risulti decisamente più "soft" e contenuto.

Discografia:

- Vita in un Pacifico Nuovo Mondo (1994)
- Non Esistere (1996)
- Pura Lana Vergine (1998)
- Fluxus (2002)

Line-up:

Franz Goria: voce, chitarra
Luca Pastore: chitarra, basso
Roberto Rabellino: batteria

Fonti:

http://www.lastfm.it/music/Fluxus
http://www.storiadellamusica.it/artisti/fluxus.html
http://it.wikipedia.org/wiki/Fluxus_(gruppo_musicale)
http://www.rockol.it/news-41274/fluxus-la-realta-che-vediamo-e-triste
http://www.rockambula.com/diamanti-vintage-fluxus-vita-in-un-pacifico-mondo-nuovo/


Videoclip tratto dal 4° disco della band torinese, diretto da Luca Pastore.